Gyrotonic, nato per i ballerini ma perfetto per tutti!

Gyrotonic, nato per i ballerini ma perfetto per tutti!

Immagine Gyrotronic

Allungare la muscolatura e rendere le articolazioni più mobili e flessibili. Questi gli elementi fondamentali del Gyrotonic Expansion System®, un sistema messo a punto dal ballerino di origini ungheresi Juliu Horvath.

Il Gyrotonic Expansion System® si basa sui principi della ginnastica a corpo libero, del nuoto, della danza e dello yoga. Il risultato è un sistema di esercizi che coinvolgono i principali gruppi muscolari in modo indipendente ma anche integrato, nel loro insieme. È uno dei più moderni sistemi di allenamento per ritrovare benessere e forma fisica, con un minimo sforzo. Per questo è adatto a tutti, non ci sono limiti di età o livello di preparazione. Un’attenzione particolare è rivolta all’incremento della capacità funzionale della colonna vertebrale, con il risultato di un corpo ben proporzionato, meno incline a lesioni e microtraumi. Anche le donne in gravidanza possono seguirlo perché aiuta la schiena a sopportare il peso, previene i dolori lombari, articolari e, dopo il parto, è utile per ribilanciare l’assetto del corpo e trovare il peso forma. Ma come funziona? Si tratta di movimenti senza interruzioni, con l’utilizzo di un macchinario speciale che utilizza cinghie e tiranti, in cui si lavora in scarico del peso. Ogni esercizio è sincronizzato alla respirazione corrispondente, una sinergia ritmica, delicata o vigorosa a seconda dell’intensità e della velocità con cui i movimenti vengono eseguiti, che coinvolge tutti i muscoli e stimola il sistema cardiovascolare. Grazie all’interesse sempre maggiore da parte della comunità medica internazionale il sistema del Gytoronic® si è affermato in tutto il mondo anche tra le migliori tecniche di riabilitazione fisica per il recupero funzionale dei professionisti dello sport e più in generale per persone che presentano squilibri strutturali e funzionali.

5 MINUTI IN PRATICA

  1. Sedetevi con la schiena dritta, prendendovi tutto il tempo per sentire e visualizzare la vostra colonna vertebrale.
  2. Immaginate che qualcuno vi stia tirando con un filo dalla testa e respirate e inspirate profondamente, questo per sentire come la colonna si allunga verso l’alto grazie alla forza del respiro che sale e che inizia a rilassare il corpo
  3. Partendo dal basso ruotate lentamente verso destra tutta la schiena, fino alla testa, e prestate attenzione al movimento di ogni singola vertebra. L’idea dovrebbe essere quella di “srotolare” la colonna cercando una lunghezza verso l’alto.
  4. Non mettetevi fretta e restate sempre in una posizione confortevole.  Se sentite dolore, fermatevi prima.
  5. Ripetete questa rotazione verso destra per dieci volte. Poi fermatevi ascoltate il vostro corpo per capire cosa le rotazioni hanno prodotto nella vostra schiena. Ripetete la stessa sequenza verso sinistra.

Questo semplice esercizio, se fatto quotidianamente, rieduca la colonna vertebrale a una posizione corretta, donandole elasticità.

 

0 Comments

Rispondi:

CONTATTACI

Inviaci una e-mail e ti risponderemo al piú presto!

Sending

Accedi con Nome Utente

Forgot your details?

REGISTRATI ORA