Detox: come e quando è necessario la detossificazione

Detox: come e quando è necessario la detossificazione

Immagine Detox principale

Prima ancora di cominciare un programma di tonificazione fisica, o prima di iniziare una dieta dimagrante, la cosa a cui dare priorità è l’eliminazione delle tossine accumulate nel nostro corpo attraverso una fase di detossificazione o detox.

Il detox è una delle procedure che al Fitlab viene utilizzata sempre più spesso prima ancora di iniziare un programma di tonificazione fisica o prima di cominciare una dieta dimagrante. Eliminare le tossine in accesso, accumulate nei vari organi del nostro corpo, è infatti necessario perché proprio loro sono una delle maggiori cause di rallentamento del metabolismo e di assorbimento di energia.

Il fegato, per esempio, per poter rendere idrosolubili la maggior parte delle tossine xenobionti, quelle provenienti dall’esterno e presenti negli alimenti che assorbiamo e nell’aria che respiriamo, deve fare un lavoro extra. Il fegato è l’organo più interessato alla detossificazione, perché è nel fegato che avvengono le reazioni che permettono alla maggior parte delle tossine che sono solitamente solubili nel grasso, di essere rese idrosolubili e quindi di poter essere eliminate dal rene.

Quando fare un detox diventa necessario?

Se spesso percepite sintomi come piccole allegie, puntini rossi sulla cute, siete spesso soggetti a raffreddori o sinusiti, vi sentite stanchi senza apparente motivo, avete notato un aumento della cellulite oppure acne in alcune zone del corpo, potreste essere pronti per una fase di detox. Nel mio piano nutrizionale e di bio fitness utilizzo una procedura speciale e personalizzata per questo processo, cerchiamo allora di capire quali siano i miti della detossificazione che vanno abbattuti per avere le idee più chiare.

Falsi miti della detossificazione

Non è vero che una pulizia a base di soli succhi vi lascerà il corpo pieno di energia. I succhi di frutta sembrano così naturali digeribili e puri, ma purtroppo non è la verità. I succhi contengono spesso molti zuccheri, provenienti dalla frutta, che innalzano l’insulina. Questo innalzamento disattiva un enzima molto importante, l’LPS, enzima sensibile all’ormone responsabile dell’attivazione del rilascio di grassi e quindi della liberazione delle tossine in esso accumulate.

Non è vero che sarai stanco/a durante il detox, quindi è consigliabile non fare attività. Altro grosso errore! Durante il detox consiglio di fare un’attività fisica meno intensa del solito semplicemente perché il regime calorico è più basso del normale, ma sarà proprio l’attività fisica e lo stimolo degli ormoni rilasciati dal muscolo in attività ad amplificare il segnale di detossificazione per attivare il sistema linfatico agevolando il rilascio di tossine nel sistema vascolare. Inoltre l’attivazione dei mitocondri presenti nel muscolo permetterà un innalzamento del metabolismo, cosa che nel digiuno a riposo non avviene.

Non è vero che il detox è uguale per tutti. La detossificazione deve essere personalizzata poiché, per essere efficace, si deve adattare allo stile di vita delle persona, e, per esempio, anche alle possibili allergie e intolleranze. Quindi il consiglio è quello di fare uno screening ayurvedico e dello stile di vita, che risulta  fondamentale per il successo di un detox ad hoc. Nel mio programma “One to one detox” propongo, infatti, una preliminare analisi personalizzata a monte della fase detox vera e propria che si adatterà perfettamente alle esigenze della persona che lo richiede.

0 Comments

Rispondi:

CONTATTACI

Inviaci una e-mail e ti risponderemo al piú presto!

Sending

Accedi o Nome Utente

Forgot your details?

Create Account